Detrazioni per figli a carico: mi spettano anche se mio figlio ha 29 anni e ha lavorato nel 2022?

Detrazioni per figli a carico: mi spettano anche se mio figlio ha 29 anni e ha lavorato nel 2022?

DOMANDA

Buongiorno, mio figlio ha 29 anni e ha lavorato nel 2022, mentre è rimasto disoccupato nel 2023. Ora si è iscritto alla laurea magistrale e avendo spese mediche di questo anno fatturate a lui chiedo se conviene che lo metta a mio carico. Io sono vedova e ho solo pensione di reversibilità. Ringrazio per la risposta. Un saluto.

 

RISPOSTA

Gentile lettrice,

le detrazioni per figli a carico spettano a prescindere dall’età del figlio e dalla convivenza di  questo con i genitori, ferma restando la sussistenza della condizione del limite di reddito.

Nel suo caso potrà considerare per l’anno 2023 suo figlio fiscalmente a carico a condizione che non consegua un reddito nell’anno in corso superiore ad euro 2.840,51.

In ogni caso non è obbligata a comunicare all’INPS che le spettano le detrazioni per familiari a carico, in quanto potrà comunque recuperarle il prossimo anno presentando il modello 730/2024. Nel modello 730, inoltre, potrà anche recuperare le spese sanitarie sostenute nel 2023 e intestate a suo figlio.

 

Cosa c’è da sapere sulle detrazioni per figli a carico

Le detrazioni fiscali per i figli a carico spettano per i familiari del contribuente in possesso di redditi propri non superiori a euro 2.840,51 euro, al lordo degli oneri deducibili. A partire dall’anno 2019 il limite di reddito è stato elevato a 4.000 euro per i figli di età non superiore ai 24 anni.

Possono essere considerati fiscalmente a carico, se non si è superato il limite di reddito:

  • il coniuge non legalmente ed effettivamente separato
  • i figli, anche se naturali riconosciuti adottivi, affidati o affiliati
  • il coniuge legalmente ed effettivamente separato
  • i discendenti dei figli
  • i genitori e gli ascendenti prossimi, anche naturali
  • i genitori adottivi, i generi e le nuore, il suocero e la suocera
  • i fratelli e le sorelle, anche unilaterali.

Gli esperti di 50&PiùCaf che rispondono alle vostre domande sono:
Ada Martino, Romeo Melucci, Giuseppe Russo.

Questa rubrica, curata dai nostri esperti fiscali, risponde al quesito più significativo e di interesse generale pervenuto nel corso della settimana.

Il QUESITO della settimana

Potrebbe interessarti anche

  • 730/2019 redditi conseguiti all’estero

    I cittadini italiani che trasferiscono la loro residenza da un comune italiano all’estero devono iscriversi all’AIRE. La predetta iscrizione, è un diritto-dovere del cittadino e comporta la cancellazione dall’Anagrafe della popolazione residente del Comune italiano di provenienza.

    3 Maggio 2019
  • Modello 730/2021: obbligo di tracciabilità per le detrazioni Irpef del 19%

    Obbligo di tracciabilità per il pagamento delle spese che prevedono una detrazione Irpef del 19%: da quelle per le prestazioni sanitarie, a quelle per la palestra dei figli e per il veterinario. Nell’articolo anche le risposte alle domande più frequenti.

    8 Aprile 2021
Cerca articoli per categoria
Hai bisogno di consulenza e assistenza fiscale?
Convenzione aziendale
Le esigenze dei dipendenti sono una delle priorità delle aziende

Per questo molte organizzazioni mettono a disposizione dei collaboratori forme di welfare aggiuntivo. Ti proponiamo una convenzione con condizioni economiche vantaggiose e un’assistenza dedicata

Collabora con noi
Sei un professionista di settore e vuoi ampliare la gamma dei servizi da offrire ai tuoi clienti?

Per fidelizzare i tuoi clienti puoi affidarti ad un partner professionale senza fare investimenti. Offriamo le migliori soluzioni in ambito fiscale e previdenziale a vantaggio dello studio professionale di dottori commercialisti, consulenti del lavoro ed esperti contabili.