Bonus vacanze: come fare per recuperare la detrazione sul 730 - 50&PiùCAF

Bonus vacanze: come fare per recuperare la detrazione sul 730

DOMANDA

Buongiorno, a settembre dello scorso anno sono andato in vacanza in Puglia e ho pagato con il bonus vacanze che avevo richiesto di 500 euro. Dal prezzo totale del soggiorno mi hanno scalato 400 euro e mi hanno detto che gli altri 100 li avrei ripresi nel momento della dichiarazione dei redditi. Come devo fare per recuperare la detrazione sul 730? Cosa devo portare, la fattura che mi ha rilasciato l’hotel?
Grazie

 

RISPOSTA

Il bonus vacanze è l’agevolazione introdotta dall’articolo 176 del decreto legge n. 34/2020 (decreto “Rilancio”). Esso spetta per l’80% sotto forma di sconto sull’importo dovuto al fornitore del servizio turistico e per il restante 20% come detrazione nella dichiarazione dei redditi relativa all’anno d’imposta 2020 o 2021. Il decreto “Milleproroghe” (decreto legge n. 183/2020, convertito con la legge n. 21 del 26 febbraio 2021) ha infatti prorogato al 31 dicembre 2021 il termine di utilizzo dell’agevolazione.

Se il credito d’imposta Vacanze è stato utilizzato entro il 31 dicembre 2020, in dichiarazione dei redditi (Modello 730/2021 e Modello Redditi Persone fisiche 2021), deve essere indicato il 20 per cento della spesa sostenuta nei limiti del credito d’imposta Vacanze riconosciuto al proprio nucleo familiare: andrà quindi indicato il 20% dell’importo riconosciuto o, se la vacanza è costata meno, il 20% dell’importo pagato.

L’importo massimo della detrazione spettante è indicato nell’APP IO, resa disponibile da PagoPA S.p.A e che è stata utilizzata per effettuare la richiesta del bonus vacanze.

La detrazione può essere riconosciuta solo a chi ha utilizzato il bonus vacanze, che deve essere l’intestatario della fattura o del documento commerciale o dello scontrino/ricevuta fiscale emesso dal fornitore.

Se il fornitore del servizio turistico ha comunicato all’Agenzia delle Entrate un importo diverso da quello effettivamente sostenuto, il contribuente indicherà l’importo della detrazione effettivamente spettante (il 20% dell’importo massimo riconosciuto o, se inferiore, del corrispettivo effettivamente pagato). L’ammontare da indicare non può essere superiore a 100 euro (ricordiamo che il bonus era di 500 euro).

Venendo al suo quesito, se Lei ha usufruito del bonus vacanze nel 2020, nella dichiarazione dei redditi Modello 730/2021 potrà recuperare il 20% dell’agevolazione, pari a 100 euro nel suo caso, sottoforma di detrazione d’imposta, esibendo al CAF la fattura rilasciata dal fornitore del servizio turistico, la ricevuta del pagamento effettuato e il riepilogo dati presente nel suo cassetto fiscale sul sito dell’Agenzia Entrate.

Cosa c’è da sapere
Nel caso in cui l’80% del bonus vacanze è stato indebitamente fruito, ad esempio ci si è accorti di aver compilato in maniera non corretta la dichiarazione Isee, può essere restituito, senza sanzioni e interessi, compilando gli appositi campi della dichiarazione dei redditi Modello 730/2021.

La scadenza per la presentazione della dichiarazione dei redditi di lavoratori dipendenti e pensionati, Modello 730/2021, relativa all’anno di imposta 2020 è fissata al 30 settembre 2021.
Chi presenterà il modello 730/2021 al CAF già nel mese di maggio potrebbe percepire il conguaglio, sia a debito che a credito, a partire dal mese di luglio 2021 o, al più tardi, nel mese di agosto se pensionato.

Gli esperti di 50&PiùCaf che rispondono alle vostre domande sono:
Marco Chiudioni, Stefania De Agrò, Ada Martino, Romeo Melucci, Giuseppe Russo.

Questa rubrica, curata dai nostri esperti fiscali, risponde al quesito più significativo e di interesse generale pervenuto nel corso della settimana.

Il QUESITO della settimana

Potrebbe interessarti anche

Cerca articoli per categoria
Hai bisogno di consulenza e assistenza fiscale?
Convenzione aziendale
Le esigenze dei dipendenti sono una delle priorità delle aziende

Per questo molte organizzazioni mettono a disposizione dei collaboratori forme di welfare aggiuntivo. Ti proponiamo una convenzione con condizioni economiche vantaggiose e un’assistenza dedicata

Collabora con noi
Sei un professionista di settore e vuoi ampliare la gamma dei servizi da offrire ai tuoi clienti?

Per fidelizzare i tuoi clienti puoi affidarti ad un partner professionale senza fare investimenti. Offriamo le migliori soluzioni in ambito fiscale e previdenziale a vantaggio dello studio professionale di dottori commercialisti, consulenti del lavoro ed esperti contabili.