Successioni

La Dichiarazione di Successione è un adempimento obbligatorio che trasferisce beni immobili o diritti reali immobiliari (nuda proprietà) dal defunto agli eredi.
Non c’è obbligo di presentazione quando gli eredi sono il coniuge e i parenti in linea retta e l’eredità non include beni immobili oppure include solo beni mobiliari inferiori a 100.000,00 €.

50&PiùCaf offre assistenza per tutte le pratiche di successione e le relative volture catastali. Inoltre grazie all’accordo stipulato con il Patronato 50&PiùEnasco offriamo assistenza per la pensione di reversibilità.

La dichiarazione di Successione è rivolta agli eredi. Può essere consegnata anche da uno solo degli eredi ed ha effetto per tutti gli altri.

La dichiarazione di Successione va presentata entro un anno dal decesso. Decorso il termine dei 12 mesi è comunque possibile, entro 5 anni, presentare la dichiarazione di successione con ravvedimento operoso.

Con la successione è necessario effettuare la voltura catastale ovvero il contribuente comunica all’Agenzia delle Entrate il trasferimento di proprietà di un bene immobile da una persona e un’altra. La voltura catastale si rende necessaria per aggiornare la banca dati del Catasto.
La domanda deve essere presentata entro 30 giorni dalla registrazione dell’atto stesso (rogito, ordinanza, sentenza, Dichiarazione di Successione, ecc.).

DOCUMENTAZIONE DI BASE:

  • Certificato di morte o autocertificazione.
  • Dichiarazione sostitutiva di atto notorio attestante i chiamati all’eredità.
  • Fotocopia del documento di identità e codice fiscale del defunto e degli eredi.
  • Autocertificazione di residenza e stato di famiglia del defunto e degli eredi.
  • Visure Catastali aggiornate (più recente di 6 mesi).
  • Certificazione Bancaria e/o Postale per conti correnti e/o azioni e/o titoli.

DOCUMENTAZIONE AGGIUNTIVA SOLO SE NECESSARIA:

  • Copia del testamento.
  • Successioni presentate nei 5 anni precedenti con beni presenti nella presente successione;
  • Autorizzazione all’accettazione dell’eredità con il beneficio di inventario emessa dal Giudice Tutelare.
  • Sentenza dichiarativa per interdetti o inabilitati.
  • Verbale di accertamento della disabilità.
  • Atti di provenienza degli immobili posseduti dal defunto.
  • Certificato di destinazione urbanistica.
  • Dichiarazione sostitutiva per la richiesta di agevolazione prima casa o per altre agevolazioni fiscali.
  • Perizia di un tecnico abilitato per cespiti senza rendite.
  • Autocertificazione stato patrimoniale dei coniugi.
  • Autocertificazione valore beni non inventariati.
  • Certificazione attestante passività.
  • Inventario analitico dei beni ereditati.
  • Ultimo bilancio pubblicato e nota di aggiornamento per quote/azioni società di capitale non quotate.
  • Verbale apertura cassetta di sicurezza.

I documenti vanno consegnati al Caf in fotocopia
È importante ricordare che va consegnata al CAF copia di tutta la documentazione mentre gli originali devono essere conservati dal contribuente.

Potrebbe interessarti anche

Cerca articoli per categoria
Hai bisogno di consulenza e assistenza fiscale?
Convenzione aziendale
Le esigenze dei dipendenti sono una delle priorità delle aziende

Per questo molte organizzazioni mettono a disposizione dei collaboratori forme di welfare aggiuntivo. Ti proponiamo una convenzione con condizioni economiche vantaggiose e un’assistenza dedicata

Collabora con noi
Sei un professionista di settore e vuoi ampliare la gamma dei servizi da offrire ai tuoi clienti?

Per fidelizzare i tuoi clienti puoi affidarti ad un partner professionale senza fare investimenti. Offriamo le migliori soluzioni in ambito fiscale e previdenziale a vantaggio dello studio professionale di dottori commercialisti, consulenti del lavoro ed esperti contabili.