Reddito di cittadinanza

Cos’è il Reddito di cittadinanza
Il Reddito di cittadinanza (RdC) è una misura di politica attiva del lavoro e di contrasto alla povertà, alla disuguaglianza e all’esclusione sociale. Si tratta di un sostegno economico a integrazione dei redditi familiari ed è associato ad un percorso di reinserimento lavorativo e sociale, di cui i beneficiari sono protagonisti sottoscrivendo un Patto per il lavoro o un Patto per l’inclusione sociale.

Cos’è la Pensione di Cittadinanza
Il beneficio economico assume la denominazione di Pensione di cittadinanza (PdC) se il nucleo familiare è composto esclusivamente da uno o più componenti di età pari o superiore a 67 anni. Può essere concesso anche nei casi in cui il componente o i componenti del nucleo familiare di età pari o superiore a 67 anni convivano esclusivamente con una o più persone di età inferiore, in condizione di disabilità grave o di non autosufficienza, come definite ai fini ISEE.

Il beneficio economico, sia nel caso di Reddito che di pensione di cittadinanza, viene accreditato mensilmente su una carta prepagata – Carta Rdc – che, a titolo non esaustivo, si può utilizzare per:
– fare alcune spese di beni di consumo;
– pagare utenze;
– prelevare un massimo di € 100 al mese moltiplicati per la ”scala di equivalenza” che è un parametro in base al numero e alla tipologia dei componenti la famiglia.
– effettuare un solo bonifico mensile per il pagamento del canone di locazione della casa di abitazione del nucleo familiare o per il pagamento della rata del mutuo della casa di abitazione del nucleo.

50&PiùCaf è a disposizione per la compilazione e l’invio della domanda per richiedere il Reddito di cittadinanza e per la certificazione ISEE.

Il reddito di cittadinanza è rivolto ai cittadini italiani, di uno stato Ue o extra Ue con permesso di soggiorno di lungo periodo, con la residenza in Italia per almeno 10 anni, di cui gli ultimi 2 in via continuativa.

La pensione di cittadinanza è rivolta a pensionati con un’età pari o superiore a 67 anni e con una pensione al di sotto della soglia di povertà stabilita dall’ISTAT, ossia inferiore a € 780 netti al mese se è da solo, o di € 1.032 se si tratta di una coppia di pensionati.

Per ottenere il Reddito o la Pensione di cittadinanza, al momento di presentazione della domanda e per tutta la durata del beneficio, occorre essere in possesso di determinati requisiti soggettivi e patrimoniali e avere un ISEE inferiore a € 9.360.

Il beneficiario ha l’obbligo di comunicare all’INPS nel termine di 15 giorni, ogni variazione patrimoniale che comporti la perdita del requisito relativo al patrimonio immobiliare e relativo al possesso di beni durevoli.

Il Reddito di cittadinanza è riconosciuto per un periodo massimo di 18 mesi trascorsi i quali può essere rinnovato, previa sospensione di un mese. Tale termine di sospensione non opera nel caso della PdC che, pertanto, si rinnova in automatico senza necessità di presentare una nuova domanda.

Prima di procedere alla presentazione della domanda occorre essere in possesso di un’attestazione ISEE in corso di validità. 50&PiùCaaf offre assistenza per la compilazione dell’ISEE.

Dopo aver presentato al Domanda la procedura di presentazione si sviluppa in tre fasi:

– la fase preliminare, in cui la domanda viene compilata e inviata all’Inps;
– la fase intermedia, in cui la domanda viene esaminata dall’Inps ed eventualmente accolta;
– la fase avanzata, in cui il richiedente, dopo aver avuto conferma dell’accoglimento della domanda, dovrà firmare la cosiddetta Dichiarazione di Immediata Disponibilità al lavoro (DID), fondamentale per ottenere l’attivazione del pagamento del RdC/PdC.

  • Codice Fiscale e Documento d’identità in corso di validità del dichiarante.
  • Permesso di soggiorno in corso di validità del dichiarante.
  • Documentazione necessaria per la presentazione dell’ISEE per consentire la verifica della sussistenza dei requisiti con riferimento al reddito ed al patrimonio del nucleo familiare.

Nella sezione Isee del sito troverai maggiori chiarimenti e l’elenco della documentazione necessaria

I documenti vanno consegnati al Caf in fotocopia
È importante ricordare che va consegnata al CAF copia di tutta la documentazione mentre gli originali devono essere conservati dal contribuente.

Potrebbe interessarti anche

Cerca articoli per categoria
Hai bisogno di consulenza e assistenza fiscale?
Convenzione aziendale
Le esigenze dei dipendenti sono una delle priorità delle aziende

Per questo molte organizzazioni mettono a disposizione dei collaboratori forme di welfare aggiuntivo. Ti proponiamo una convenzione con condizioni economiche vantaggiose e un’assistenza dedicata

Collabora con noi
Sei un professionista di settore e vuoi ampliare la gamma dei servizi da offrire ai tuoi clienti?

Per fidelizzare i tuoi clienti puoi affidarti ad un partner professionale senza fare investimenti. Offriamo le migliori soluzioni in ambito fiscale e previdenziale a vantaggio dello studio professionale di dottori commercialisti, consulenti del lavoro ed esperti contabili.